Basilicata
13 Agosto 2022 Aggiornato alle 16:59
Economia & Lavoro

Logistica, Stellantis annuncia tagli. Sindacati: saltano 200 posti

La multinazionale comunica la riduzione di un terzo delle commesse. Lavoratori in sciopero. La produzione di nuovo ferma
Credits © Stellantis Lo stabilimento di San Nicola di Melfi
Lo stabilimento di San Nicola di Melfi
Stellantis conferma ai sindacati la strategia dell'internalizzazione della logistica. Almeno un terzo delle attività affidate a ditte esterne saranno tagliate. E' questo l'esito dell'incontro avuto tra i vertici dello stabilimento di San Nicola di Melfi e i sindacati metalmeccanici. I lavoratori del settore hanno subito proclamato un nuovo sciopero, iniziato ieri sera alle 22:00 e proseguito anche questa mattina. La protesta andrà avanti con una nuova astensione a partire dal turno delle 22:00 e si estenderà all'intera area industriale.
Sindacati in allarme: si stima che dei 700 lavoratori del settore, un terzo rischierebbe di perdere il posto.
Nel pomeriggio, previsto un incontro tra il presidente della Regione, Vito Bardi, il sindaco di Melfi, Giuseppe Maglione, e i rappresentanti di stabilimento. A seguire, il governatore e il primo cittadino incontreranno i sindacati al Comune.
L'assessore regionale alle Attività Produttive, Alessandro Galella, ha nel frattempo fissato una nuova riunione del tavolo tecnico dell'automotive per venerdì 5 agosto, alle 16:00. Oltre ai sindacati, invitate anche le aziende dell'indotto.

Intanto, nella fabbrica di Melfi, la produzione si è nuovamente fermata per mancanza di materiali nei primi due turni della giornata.

Nel servizio di Vito Miraglia, con il montaggio di Simona Spano, le interviste a Pasquale Capocasale (Fismic), Giovanni Ottomano (Fim Cisl), Marco Lomio (Uilm), Gaetano Ricotta (Fiom Cgil)
watchfolder_TGR_BASILICATA_WEB_MIRAGLIA STELLANTIS SCIOPERO.mxf

					

Potrebbero interessarti anche...


					

Altri articoli da Economia & Lavoro