Policoro, due animali annegati in mare legati ad una boa

La denuncia della Lega nazionale per la difesa del cane: "chi sa, parli"

Policoro, due animali annegati in mare legati ad una boa
Tgr Basilicata
Un dettaglio del macabro ritrovamento

Sul litorale di Policoro è "accaduto un crimine sconvolgente: un cane è stato legato con un cappio a una boa in mare", ed è morto annegato.

Lo ha denunciato, in un comunicato, la Lndc (Lega nazionale per la difesa del cane) Animal Protection, che ha lanciato un appello: "Chi sa parli".

Per impedire al cane di muoversi, chi ha architettato il terribile gesto gli ha immobilizzato anche le zampe legandole tra loro. “Il cane, oltre a essere senza microchip - è scritto nella nota - era probabilmente anche di razza setter, una tipologia di cane storicamente da sempre al fianco dei cacciatori. Un altro dettaglio inquietante è emerso a seguito del ritrovamento: la Capitaneria di Porto ha infatti rinvenuto sulla boa in questione un secondo cappio, probabilmente collegato ad un altro animale”. 

Si trattava di un vitellino, di appena dieci giorni, ritrovato a sua volte annegato poche ore fa.  

Maggiori dettagli nel servizio di Giovanni Rivelli, con montaggio di Simona Spano