Bolzano
14 Dicembre 2018 Aggiornato alle 19:09
Politica & Istituzioni

Legge europea, critica la Svp: "Il Governo cerca scontro con l'UE"

La senatrice Unterberger contro le modifiche alla risoluzione approvate dalla maggioranza: "si mette in discussione uno dei principi dell'Unione europea"
Credits © Tgr Al centro, la senatrice Julia Unterberger della Svp
Al centro, la senatrice Julia Unterberger della Svp
In Senato è stato approvato un emendamento di Fratelli d'Italia alla risoluzione che accompagna la legge europea 2018. 
Nel testo dell'emendamento si chiede di "riportare sul giusto piano i rapporti tra le fonti comunitarie e quelle nazionali, restituendo al Parlamento, che rappresenta il popolo sovrano, la titolarità del pieno potere legislativo, oggi sottomesso ai vincoli dell'ordinamento europeo, impropriamente ritenuto superiore e preminente rispetto alla Costituzione'". 

In sostanza, sostiene la senatrice Julia Unterberger, della Svp, "così si modifica la gerarchia delle leggi in Italia, con la conseguenza che quelle europee sarebbero sempre sottoposte a una valutazione di compatibilità col quadro nazionale".

La SVP - che ha già annunciato il suo no nel voto sulla manovra del governo Lega-5 Stelle - ha criticato, dunque, quella che definisce "l'ennesima occasione di scontro con l'Europa".

"Speravamo che il confronto sulla manovra economica avesse portato maggiore ragionevolezza - ha detto la senatrice Julia Unrterberger - ma ci sbagliavamo. Con l'emendamento approvato in Senato si mette in discussione uno dei principi fondativi dell'adesione italiana all'Unione europea".

Potrebbero interessarti anche...

Altri articoli da Politica & Istituzioni