Bolzano
28 Gennaio 2020 Aggiornato alle 19:32
Sport

Oro per Wierer e Windisch ai mondiali di Oestersund

Giornata storica per gli altoatesini: nella mass start prima trionfa Dorothea, poi Dominik. La campionessa di Anterselva raggiunge Lisa Vittozzi in testa alla classifica di Coppa del mondo
Credits © Tgr Dorothea Wierer quasi perfetta al tiro
Dorothea Wierer quasi perfetta al tiro
Incredibile impresa di Dorothea Wierer e di Dominik Windisch nella giornata conclusiva dei mondiali a Oestersund, in Svezia. Entrambi si sono laureati campioni del mondo nel giro di un paio d'ore, in condizioni meteo proibitive, tra neve e vento. 
La sorpresa maggiore è arrivata da Dominik, protagonista di un'eccezionale rimonta grazie anche ai molti errori degli avversari più temibili. Nell'ultima serie l'altoatesino di Rasun, che a metà a gara era sedicesimo, non ha fatto nemmeno un errore ed è passato dalla tredicesima alla prima posizione. Dietro di lui il francese Guigonnat e l'austriaco Eberhard.  
Dorothea fino a poco prima della partenza non sapeva se avrebbe partecipato alla mass start, vista la congestione che sabato le aveva impedito di partecipare alla staffetta femminile.
Doro non solo è partita, ma ha vinto alla grande!
Grazie alla sua precisione al poligono nelle prime tre serie (nemmeno un errore) ha battuto due fortissime rivali, la russa Jekaterina Jurlowa-Percht e la tedesca Denise Herrmann, fresca campionessa mondiale nell'inseguimento. 
Al traguardo, dopo 12,5 km, l'atleta di Anterselva ha inflitto un distacco di 4,9 secondi alla prima e di 15,4 alla seconda.
Solo sesta l'altra tedesca Laura Dahlmeier, campionessa mondiale uscente nella specialità, che ha rimediato quattro giri di penalità. Ottava la friulana Lisa Vittozzi, frenata da quattro giri di penalità.

Per Wierer si tratta della terza medaglia in questa edizione dei mondiali, dopo il bronzo nella staffetta mista della giornata di apertura (con Vittozzi, Windisch e Hofer) e l'argento nella staffetta single mixed (con Lukas Hofer). 
La sua gara è stata praticamente perfetta. A lungo senza errori al poligono, ha potuto accumulare un buon vantaggio sulle altre concorrenti. Nell'ultima serie in piedi ha fatto due errori ma ha lottato fino all'ultimo per tagliare per prima il traguardo. 
E così ha fatto, ottenendo la prima medaglia d'oro della storia per una biatleta azzurra. Prima di lei l'oro mondiale era stato conquistato solo da due uomini altoatesini, Andreas Zingerle nel 1993 e Wilfried Pallhuber nel 1997.

Grazie a questa vittoria Wierer ha raggiunto l'altra azzurra Vittozzi in testa alla classifica di Coppa del mondo. Per decretare la vincitrice sarà decisiva la finale della settimana prossima a Holmenkollen, in Norvegia.
Vediamo il servizio dell'inviato di Rai Sport Luca Di Bella e poi la sua intervista a Dorothea Wierer. 
watchfolder_TGR_TAA-BOLZANO_WEB_865206_1703 TGS Biathlon NEW (altra DS).mxf
watchfolder_TGR_TAA-BOLZANO_WEB_865142_intervista Wierer.mxf

					

Potrebbero interessarti anche...


					

Altri articoli da Sport