Bolzano
07 Dicembre 2019 Aggiornato alle 12:31
Politica & Istituzioni

Ulrich Veith deve rispondere della consultazione di 5 anni fa

Referendum sui pesticidi: la Corte dei Conti chiede al sindaco 24 mila euro

Secondo la Corte dei Conti non avrebbe dovuto permettere il voto popolare. L'esposto è stato presentato da un gruppo di agricoltori. "Il comitato promotore agì secondo la legge e non ho nulla da rimproverarmi" dive Veith.
Credits © Tgr Rai La Corte dei Conti chiede 24 mila euro
La Corte dei Conti chiede 24 mila euro
In base ad un esposto di un gruppo di agricoltori, che non demordono sulla questione dell'uso dei pesticidi, la procura della Corte dei Conti chiede al sindaco di Malles Ulrich Veith di rimborsare le casse pubbliche con 24 mila euro, i soldi spesi per fare il referendum sul divieto dei pesticidi. Il referendum si tenne 5 anni fa e alla consultazione partecipò il 70 per cento della popolazione di Malles. "Non ho nulla da rimproverarmi" dice Veith, perchè il referendum fu proposto da un comitato che raccolse le firme necessarie rispettando tutti i requisiti legali. Davanti alla Corte dei Conti è difeso da Karl Zeller.

					

Potrebbero interessarti anche...


					

Altri articoli da Politica & Istituzioni