Bolzano
14 Ottobre 2019 Aggiornato alle 16:12
Cronaca

Processo a Bolzano

Pestaggio davanti alla sede di Casapound: assolto Davide Brancaglion

L'accusa aveva chiesto 10 mesi di reclusione per lesioni personali e minacce. La vittima,un minorenne il cui cellulare suonò "Bella ciao" era rimasta gravemente ferita
Credits © Rai Tgr Assolto Davide Brancaglion
Assolto Davide Brancaglion
Si è concluso con l'assoluzione per l'esponente di Casapound Davide Brancaglion, il processo per l'aggressione e il ferimento di un minorenne tre anni fa davanti alla sede del partito in via Cesare Battisti a Bolzano. Questi passò facendo suonare dal suoc ellulare ad alto volume la canzone "Bella ciao". Per il giudice non fu Brancaglion l'aggressore, ma ha disposto la trasmissione al pubblico ministero delle testimonianze del consigliere comunale di Casapound Andrea Bonazza e di altri due militanti, Domenico Di Lillo e un giovane che all'epoca dei fatti era minorenne, per valutare se ci sia stata falsa testimonianza. La procura aveva chiesto una pena di 10 mesi di reclusione.
A commento della sentenza l'ANPI ribadisce rispetto per la magistratura, ma esprime anche incredulità e inquietudine perché i responsabili dell'aggressione sono ancora ignoti e impuniti
Nel servizio di Fabio De Ponte anche le dichiarazione di Maria Carmela Carriere, avvocata della vittima; Federico Fava, avvocato dell'accusato e dello stesso Brancaglion.
watchfolder_TGR_TAA-BOLZANO_WEB_913085_1505 PROCESSO CASAPOUND.mxf

					

Potrebbero interessarti anche...


					

Altri articoli da Cronaca