Bolzano
18 Gennaio 2021 Aggiornato alle 13:47
Cronaca

Il Mullah Krekar condannato a 12 anni per terrorismo

Nella sentenza del tribunale di Bolzano pena superiore alla richiesta dal pubblico ministero Profiti (10 anni). Gli altri 5 coimputati condannati a pene da 7,5 a 9 anni
Credits © Rai Tagesschau
watchfolder_TGR_TAA-BOLZANO_WEB_954687_1507 PROCESSO KREKAR 2.mxf

Pesanti condanne oggi pomeriggio dalla Corte d'Assise di Bolzano nei confronti dei sei componenti di una cellula jihadista che nel 2015 operava in Alto Adige. Il gruppo era accusato di aver collaborato nella pianificazione di attacchi terroristici.

Il Mullah Krekar, 62 anni, originario del Kurdistan iracheno, che vive in stato di libertà in Norvegia e oggi non presente al processo, è stato condannato a 12 anni di reclusione.

Il procuratore antimafia di Trento, Pasquale Profiti aveva chiesto dieci anni nei confronti di Krekar, capo della cellula jihadista "Rawthi Shax".

La Corte ha condannato  anche gli altri cinque imputati: Rahim Karim Twana e Hamasalih Wahab Awat a 9 anni di reclusione, mentre la pena inflitta a Abdul Rahman Rahim Zana, Jalal Fatah Kamil e Hamad Bakr ammonta a 7 anni e 6 mesi ciascuno.


					

Potrebbero interessarti anche...


					

Altri articoli da Cronaca