Bolzano
16 Settembre 2019 Aggiornato alle 06:55
Ambiente

Finita l'estate meteorologica dalle temperature al di sopra della media

La giornata più calda è stata il 27 giugno con una temperatura massima di 39,9 gradi registrata dalla stazione meteorologica di San Martino in Passiria. Tanti i temporali, 65.000 i fulmini
di Giuseppe Bucca
Credits © TGR Alto Adige Uno dei tanti fulmini caduti in Alto Adige
Uno dei tanti fulmini caduti in Alto Adige
watchfolder_TGR_TAA-BOLZANO_WEB_984492_3108 bilancio meteo.mxf
Il 31 agosto di conclude, sotto il profilo meteorologico, l’estate 2019. Il Servizio meteorologico l'archivia come un’estate caratterizzata da temperature al di sopra della media. 
Nel dettaglio, le temperature sono state di circa 2 gradi al di sopra della media registrata nel periodo 1981-2010, una delle cinque più calde dal 1850, anno in cui sono iniziate le rilevazioni meteorologiche in Alo Adige.

Il mese più caldo è stato giugno, ma anche luglio e agosto si sono collocati al di sopra della media.
Due le ondate di calore (+35 gradi) durate vari giorni, la prima a fine giugno e la seconda a fine luglio.

La giornata più calda è stata il 27 giugno con una temperatura massima di 39,9 gradi registrata dalla stazione meteorologica di San Martino in Passiria.
La temperatura più bassa dell’estate è stata rilevata il 1° giugno dalla stazione meteorologica di Monguelfo: 3,3 gradi. 

L’estate è stata caratterizzata anche da numerosi temporali. A luglio questi fenomeni sono stati pressoché quotidiani. I fulmini, complessivamente, sono stati oltre 65.000.
Le precipitazioni, invece, sono state leggermente al di sotto della media nel lungo periodo: nella maggior parte del territorio provinciale si sono registrati cali del 10-30%.

					

Potrebbero interessarti anche...


					

Altri articoli da Ambiente