Bolzano
17 Novembre 2019 Aggiornato alle 12:38
Ambiente

L'orso in fuga

M 49, segnalazioni in alta valle del Vanoi

Il plantigrado a fine ottobre si trovava tra la cima d'Asta ed il Lagorai dove ha effettuato anche delle predazioni su bestiame domestico
Credits © Tgr Trento M 49, tracce nel Vanoi
M 49, tracce nel Vanoi
L'orso M49 torna a lasciare tracce della sua presenza nel Trentino orientale.

Lo conferma una nota della Provincia. "Il plantigrado - spiega il servizio Foreste e Fauna - è stato segnalato in un paio di occasioni, fino alla fine del mese di ottobre, in alta valle del Vanoi, tra la cima d'Asta ed il Lagorai dove, come già reso noto, ha effettuato anche delle predazioni su bestiame domestico".

Altre segnalazioni sono pervenute dalla val Calamento (sempre Lagorai, versante Valsugana).

In quell'area il plantigrado ha visitato alcune strutture casearie provocando qualche danno alle stesse e rovesciando alcuni bidoni di rifiuti.

Il monitoraggio ed il controllo degli spostamenti dell'animale - aggiunge la nota del servizio Fauna e Foreste - continua in modo intensivo anche in quest'ultima parte della stagione; è probabile tuttavia che nell'arco di qualche settimana l'orso rallenti progressivamente la propria attività sino a fermarsi per il riposo invernale.

					

Potrebbero interessarti anche...


					

Altri articoli da Ambiente