Bolzano
12 Dicembre 2019 Aggiornato alle 19:48
Economia & Lavoro

Sciopero ex Solland, Ecocenter licenzia il sindacalista Falasca

Il sindacato Uil annuncia ricorso contro un provvedimento che ritiene ingiustificato. Nicolini (M5S): "Atto gravissimo"
Credits © Rai Tgr Raffaele Falasca
Raffaele Falasca
Nuove tensioni alla ex Solland Silicon di Sinigo. 
Il sindacalista Raffaele Falasca, rappresentante del comitato di fabbrica, è stato licenziato da Ecocenter, l'azienda incaricata dalla provincia di svuotare gli impianti dello stabilimento dalle sostanze chimiche ancora presenti. 
Falasca, insieme agli altri 57 dipendenti, da settembre garantisce solo la sicurezza dell'impianto rifiutandosi di provvedere alla svuotamento, che precluderebbe ogni ipotesi di ripresa della produzione. Sullo sciopero, in seguito a un esposto di Ecocenter, la Procura bolzanina ha aperto un'inchiesta per il reato di "inosservanza dei provvedimenti dell'autorità". 
Il sindacato Uil - a cui è iscritto Falasca - reagisce al licenziamento annunciando battaglia legale. "Si tratta di un licenziamento ingiustificato, oltretutto comunicato per via orale, senza nemmeno una lettera" ha dichiarato Francesco Mongioi, responsabile della UIL-TEC. 
Dalla politica arriva per ora la reazione del Movimento 5 stelle, con il consigliere provinciale Diego Nicolini che definisce il licenziamento "un attacco gravissimo e un ulteriore tentativo di intimidazione nei confronti degli scioperanti". 

					

Potrebbero interessarti anche...


					

Altri articoli da Economia & Lavoro