Bolzano
18 Settembre 2020 Aggiornato alle 00:27
Cronaca

Femminicidio di Marianne Obrist: confermata la condanna a 30 anni per Badr

La sentenza della corte di appello di Bolzano conferma quella di primo grado. Riconosciute le aggravanti
Credits © TgrRai Rabih Badr è stato condannato lla pena di 30 anni di carcere per avere ucciso Marianne Obirst
Rabih Badr è stato condannato lla pena di 30 anni di carcere per avere ucciso Marianne Obirst
Femminicidio di Marianne Obrist. Per Rabih Badr, allora compagno della vittima, confermata in appello a Bolzano la condanna a 30 anni di carcere per omicidio volontario, con le aggravanti di crudeltà e abuso di relazioni domestiche.
Il massimo della pena possibile con la procedura del rito abbreviato.
Il 34enne il 21 agosto 2017 uccise la convivente, Marianne Obrist, che di anni ne aveva 39, nella loro abitazione di Millan a Bressanone.
Le aggravanti sono state riconosciute per la violenza con cui si scagliò sulla compagna con ripetuti colpi di un manico di scopa, una mazza da baseball e infine un coltello.
Queste le motivazioni della condanna di primo grado: "Badr è portatore di un bagaglio culturale fondamentalista - ha scritto nella sentenza il giudice Michaeler - per cui la donna deve essere completamente sottomessa all'uomo".

					

Potrebbero interessarti anche...


					

Altri articoli da Cronaca