Bolzano
22 Gennaio 2020 Aggiornato alle 17:04
Cronaca

Stefan Lechner distrutto, interrotto l'interrogatorio di garanzia

Drammatica udienza di convalida nel carcere di Bolzano. Gli avvocati Valenti e Tonon parlano di un ragazzo in condizioni psichiche disastrose, sorvegliato a vista per evitare atti inconsulti. Rimandata la richiesta degli arresti domiciliari
Credits © Rai Tagesschau
Formalmente l'arresto di Stefan Lechner è stato convalidato dal gip Emilio Schoensberg. Nel ruolo del pm presente in carcere Axel Bisignano
Ma ciò che ha scosso difensori e magistrati è stata la profonda prostrazione del giovane di Chienes, accusato di omicidio stradale plurimo e di lesioni gravi per la strage di Lutago che ha provocato in stato di ubriachezza e che è costata la vita a sette ragazzi tedeschi.  
Lechner ha iniziato a rispondere alle domande relative alle ore precedenti l'incidente, ma è crollato e l'interrogatorio è stato interrotto. Ne verrà fissato un altro appena le condizioni del 27enne lo permetteranno. 
I difensori Alberto Valenti e Alessandro Tonon non hanno nemmeno chiesto gli arresti domiciliari, perché non sanno se al momento sia meglio per il loro assistito stare in carcere, dove è sorvegliato 24 ore al giorno per evitare che compia gesti inconsulti, oppure tornare a casa. Anche i suoi familiari sono molto provati.
Ancora da valutare se la posizione assicurativa di Lechner gli consentirà di risarcire subito le vittime, al fine di ottenere nel processo una riduzione della pena. 
Dall'ospedale di Brunico intanto sono partite per la Germania le sei salme dei giovani turisti tedeschi morti sul colpo in Italia. La settima vittima, una ragazza di 21 anni, era spirata in Austria, alla clinica univesritaria di Innsbruck. Ma arrivano notizie sconfortanti anche dall'ospedale di Bolzano. Le condizioni di un altro ragazzo investito dall'auto di Stefan Lechner restano molto critiche. 
 
Di seguito il servizio di Piergiorgio Veralli e poi le dichiarazioni dell'avvocato Alberto Valenti all'uscita dal carcere. Il difensore racconta di non avere mai vissuto nella sua lunga carriera una situazione così devastante, che ha messo in primo piano la dimensione umana rispetto a quella giuridica.  
Nel terzo video Valenti risponde a diverse domande dei giornalisti. 
watchfolder_TGR_TAA-BOLZANO_WEB_1077538_0801 UDIENZA CONVALIDA LECHNER.mxf
watchfolder_TGR_TAA-BOLZANO_WEB_1077432_0801 Valenti.mxf
watchfolder_TGR_TAA-BOLZANO_WEB_1077505_valenti 2.mxf

					

Potrebbero interessarti anche...


					

Altri articoli da Cronaca