Bolzano
14 Agosto 2020 Aggiornato alle 18:41
Cronaca

La sentenza dopo 11 anni

Morte di Manal Benhaddou: condannati scuola, Provincia e un'insegnante

La bambina di 7 anni morì per emorragia cerebrale dopo aver battuto la testa a scuola. Per i giudici c'è stata inadeguatezza nel soccorso prestato. Già annunciato il ricorso
Credits © altoadige.it La piccola Manal
La piccola Manal

Inadeguatezza del soccorso prestato. Con questa motivazione, e dopo quasi 11 anni, la Provincia di Bolzano, la scuola e un'insegnante sono stati condannati in sede civile a risarcire i familiari di Manal Benhaddou, la bambina di 7 anni che nel 2009 morì per una emorragia celebrale, dopo avere battuto la testa durante l'intervallo nell'istituto di Bolzano Europa 2.
Secondo il tribunale, se fosse stato chiamato immediatamente il 118 la bambina si sarebbe salvata. La scuola invece scelse di avvertire solamente la famiglia.
L'insegnante, la scuola e la Provincia hanno annunciato ricorso.

					

Potrebbero interessarti anche...


					

Altri articoli da Cronaca