Bolzano
13 Giugno 2021 Aggiornato alle 13:03
Società

Un sorso per il prossimo

Nasce "Cacciatori di briciole", la birra solidale e anti-spreco

Prodotte dal birrificio Batzen le prime 4.200 bottiglie, realizzate con 50 chili di pane nero invenduto. La loro vendita finanzierà le attività e i servizi della no-profit Volontarius
Credits © TgrBolzano La birra solidale anti-spreco
La birra solidale anti-spreco
Una birra tanto dissetante quanto solidale. Si chiama "Cacciatori di Briciole" ed è stata realizzata a Bolzano con il pane nero invenduto e in eccedenza.
La birra è nata grazie alla collaborazione tra il birrificio Batzen e il progetto Aiuti Senza Spreco del Gruppo Volontarius. 50 i chili di pane serviti per realizzare le prime 4.200 bottiglie. Il pane, raccolto dai volontari dei Cacciatori di Briciole e del Briciole Market, è quello nero tradizionale del territorio altoatesino.

"Perché non fare una birra con il pane nero tipico del nostro territorio? Grazie all'entusiasmo del birrificio abbiamo dato vita a questo progetto che permetterà di sostenere le attività del Gruppo Volontarius, soprattutto dopo l'anno che ci lasciamo alle spalle", racconta Christian Bacci, vicepresidente dell'Associazione Volontarius e referente del progetto Cacciatori di Briciole.
Con l'acquisto di ogni bottiglia si supportano, infatti, le attività e i servizi di Volontarius Odv, un'associazione no-profit che dal 1999 opera nel territorio altoatesino a favore delle persone che si trovano in una situazione di difficoltà. 

La birra è stata realizzata grazie anche alla Legge Gadda contro lo spreco alimentare, il provvedimento che ha riorganizzato il quadro normativo, introducendo misure di semplificazione al fine di incentivare le donazioni da parte degli operatori del settore alimentare, agricolo e agro-alimentare e stabilendo come priorità il recupero di cibo da donare alle persone in difficoltà nel nostro Paese.

					

Potrebbero interessarti anche...


					

Altri articoli da Società