Bolzano
19 Ottobre 2021 Aggiornato alle 23:20
Economia & Lavoro

Alperia in campo per limitare l'aumento del costo dell'energia

La società energetica provinciale ha avuto un mandato preciso dal presidente Kompatscher e dall'assessore all'energia Vettorato. Elaborato un pacchetto di misure per le famiglie e le imprese che potranno beneficiare di prezzi bloccati
Credits © pixabay
Alperia ha elaborato un pacchetto di misure per attutire gli annunciati aumenti del prezzo energia per le famiglie e le imprese altoatesine.

Per le famiglie la società provinciale garantisce per tutto il 2022 un prezzo fisso dell'energia elettrica. Per ogni cliente che sottoscrive l'offerta Alperia Smile entro fine del 2021, il prezzo sarà fissato all'attuale valore inferiore di mercato (cioè senza l'aumento del prezzo dell'energia elettrica). Questa offerta si applica ai clienti domestici presso la loro residenza principale, ai clienti del mercato tutelato, ai clienti Alperia sul mercato libero e ai clienti di fornitori terzi. Per una famiglia tipo, il risparmio può arrivare fino a 200 euro all'anno per il 2022.

Circa 10.000 piccole e medie imprese, grazie all'accordo quadro siglato con l'SWR-EA (Economia Alto Adige), godono già di uno sconto dal 9,5 al 10,5% sulla componente energia. Questo sconto verrà mantenuto, nonostante per Alperia questo comporti di operare in perdita. Per 60 grandi aziende industriali associate ad Assoimprenditori, Alperia ha sempre proposto contratti con prezzi fissi dell'energia elettrica, inferiori ai prezzi di mercato. Nemmeno in questo caso ci saranno dunque aumenti. 

Intanto però fa discutere la decisione della giunta provinciale di non concedere il bonus energia da 50 euro promesso nel 2018 agli utenti. Critici sia il Centro tutela consumatori utenti di Bolzano, sia i partiti di opposizione in consiglio provinciale. 

					

Potrebbero interessarti anche...


					

Altri articoli da Economia & Lavoro