A Bolzano la prima edizione italiana di Slush

Oltre 500 fra investitori, startup e aziende si incontrano il 3 settembre al NOI Techpark per il festival dedicato all'innovazione e alla crescita economica. L'evento in collaborazione con Fiera e Libera Università di Bolzano

A Bolzano la prima edizione italiana di Slush
Petri Anttila
La manifestazione in Finlandia

Oltre 500 fra startup innovative, investitori, manager aziendali, fondi di venture capital, acceleratori, incubatori e rappresentanti istituzionali si incontreranno il prossimo 3 settembre al NOI Techpark di Bolzano per la prima edizione italiana di Slush’D.

Nato nel 2008 in Finlandia da un movimento no profit guidato da studenti per fare innovazione facendo dialogare il mondo imprenditoriale a quello accademico.

La prima edizione italiana del festival internazionale si svolge in collaborazione con Fiera Bolzano e dal capoluogo altoatesino vuole creare un ponte tra i principali attori dell'ecosistema locale, nazionale e internazionale, con particolare attenzione alla regione DACH (Germania, Austria, e Svizzera).

Quattro i focus della prima edizione italiana: Climate & Greentech, Food & AgTech, Digital & Automation, Sport & Mountain Tech. Aperta la possibilità di pre-registrazione sul sito dedicato all’evento: https://www.bolzanoslushd.com/.

Organizza un gruppo di giovani studenti e innovatori che ha conosciuto Slush facendo da volontari, innamorandosi poi del progetto fino ad ottenere la licenza per organizzare la prima edizione italiana. I founder sono Cristian Frigo, Serena Galli e Stefano Ceravolo.

La giornata, in collaborazione con Unibz, prevede tavole rotonde, opportunità di networking, presentazioni di startup e aziende innovative, scoperta di talenti e numerose attività dedicate agli investitori. Chiude la giornata una cena in Fiera Bolzano per gli investitori e un after-party.
 

L'edizione finlandese di Slush Samuli Pentti
L'edizione finlandese di Slush