A Ora è terminata l'emergenza frana

Revocata l'ordinanza che vietava l'accesso agli edifici minacciati, ma il sindaco Feichter ritiene necessarie opere per mettere in sicurezza l'area

A Ora è terminata l'emergenza frana
TGR BZ
La zona artigianale a nord di Ora vista dal drone

È terminato il lavoro degli operai che, abbarbicati alla parete di roccia, hanno lavorato per un giorno per bonificare la montagna che sovrasta la zona artigianale a nord di Ora, dopo che si erano staccati enormi massi che hanno danneggiato due aziende, fortunatamente vuote a causa della festività. 

Revocata quindi l'ordinanza del sindaco che aveva dichiarato inagibili gli edifici dal numero 18 al 28 della via interessata, che ospitano diverse aziende e anche due appartamenti. L'area si trova ai margini di una zona rossa ma, nonostante il nome, Lahnstraße, “via della frana”, non era classificata come pericolosa. Chi ci abita e ci lavora ricorda che anche in passato si sono verificate cadute di massi,

Martin Feichter, sindaco di Ora, annuncia la costruzione di un vallo di protezione per evitare che altri massi possano arrivare fino a valle. Il comune aveva già avviato uno studio di fattibilità, ora l'opera diventa prioritaria.

Rimarrà chiuso il sentiero verso Aldino che passa sopra la montagna, e che è rimasto molto danneggiato dalla frana.

Nel servizio sono intervistati Paul Kanton, titolare dell'azienda Kanton Scale che si trova appena fuori dell'area evacuata; Alfons Amplatz, titolare dell'azienda meccanica Amplatz Technologies danneggiata dalla frana;  e Martin Feichter, sindaco di Ora.