Questura di Bolzano

Giovane germanico dà in escandescenze al pronto soccorso: rimpatriato

Il ventisettenne pretendeva di essere ricoverato al San Maurizio per passare la notte, visto che aveva esaurito i soldi per acquistare droga. lo hanno accompagnato alla stazione in un treno diretto in Germania

Giovane germanico dà in escandescenze al pronto soccorso: rimpatriato
TGR Alto Adige
L'ingresso del pronto soccorso dell'ospedale dei Bolzano

Aveva  preso l'ospedale di Bolzano (e prima quello di Firenze) per un albergo. Ha tentato di passare la notte nel nosocomio passando per il pronto soccorso e, al diniego, ha dato in escandescenze. E' così che un 27enne germanico ieri sera è stato rimpatriato dagli agenti di polizia di Bolzano, intervenuti dopo una segnalazione dei medici. 

Passato dal pronto soccorso

Il giovane era già stato visitato e dimesso dal pronto soccorso, ma non voleva in alcun modo allontanarsi dalla struttura, chiedendo di essere ricoverato visto che non aveva un posto dove trascorrere la notte.  Al rifiuto dei responsabili ha iniziato a insultare e minacciare i sanitari, creando peraltro disagi ai pazienti. 

Gli agenti della Polizia sono intervenuti, hanno cercato di calmarlo. Per tutta risposta lui ha iniziato insultare e sputare ai poliziotti e ha cercato di scagliarsi contro un infermiere. 

A Firenze aveva finito i soldi

Portato in questura dove è stato identificato denunciato per oltraggio a Pubblico Ufficiale ed interruzione di Pubblico Servizio, il cittadino tedesco si è calmato e ha fornito la sua spiegazione. “In Italia da alcuni giorni per visitare i parenti che vivono nel nostro Paese e sulla via del ritorno in Germania, a Firenze aveva acquistato della sostanza stupefacente ed aveva così esaurito i soldi a disposizione. Non potendosi permettere una stanza d’albergo, anche nel capoluogo toscano si era recato in Ospedale, chiedendo di potervi trascorrere la notte. Al rifiuto ricevuto, aveva reagito con una condotta simile a quella tenuta a Bolzano, determinando anche in quel caso un intervento della Polizia”, informa un comunicato della Questura.

Messo in un treno per la Germania 

Al termine del racconto, il giovane è stato fotosegnalato, denunciato e accompagnato alla Stazione Ferroviaria e fatto salire su un treno diretto in Germania.

“Si è trattato di un intervento estremamente delicato, in un luogo asssai sensibile quale il Pronto Soccorso - ha evidenziato il Questore della Provincia di Bolzano Paolo Sartori –, dove sia il Personale Sanitario che i pazienti devono, rispettivamente, poter operare ed essere sicuri di ricevere le cure necessarie in serenità. Gli Agenti sono riusciti a ristabilire la calma in breve tempo ed a fare in modo che il soggetto venisse allontanato da Bolzano”.