Bolzano
14 Dicembre 2018 Aggiornato alle 22:40

Svp e Lega: 5 gruppi di lavoro e 3 settimane per l'accordo di programma

Incontro tra i due partiti per decidere un calendario. Obiettivo: una giunta entro Natale. Ma le difficoltà non mancano
di Riccardo Cavaliere

Dopo un lungo periodo di trattative preliminari, Lega ed Svp hanno definito tempi e modi della contrattazione. In sostanza un calendario, messo a punto in un incontro nella mattina del 1. dicembre. 
Cinque gruppi di lavoro tematici si confronteranno nell'arco di tre settimane per arrivare a formulare un programma comune e dare il via alla nuova giunta provinciale. 

Gli ostacoli

I nodi da sciogliere non sono pochi. Tra gli altri, quello dei punti nascita: la Svp ne ha chiusi due nella scorsa legislatura, quelli di San Candido e Vipiteno. La Lega vorrebbe riaprirli. Ma non solo. Massimo Bessone, commissario del Carrocio in Alto Adige, chiede che i cittadini nati in Alto Adige abbiano la precedenza nell'assegnazione di alloggi popolari. Insiste, inoltre, che l'autonomia protegga anche il gruppo italiano. Richiesta quest'ultima già categoricamente respinta da Philipp Achammer.  

Gli Arbeitnehmer restano scettici

Per l'ala sociale della Svp, rimane d'obbligo che la Lega accetti il catalogo di valori formulato dalla Svp e finora non approvato. Magdalena Amhof vorrebbe che fosse inserito in un preambolo al futuro programma. Gli Arbeitnehmer vorrebbero dunque sedere al tavolo delle trattative, rappresentati da Waltraud Deeg. Scettica sulle possibilità di un accordo efficace la senatrice Julia Unterberger.

Potrebbero interessarti anche...

Altri video da Politica & Istituzioni