Bolzano
13 Ottobre 2019 Aggiornato alle 20:52
Politica & Istituzioni

Riforma costituzionale: in Senato il gruppo Per le Autonomie vota a favore

A Palazzo Madama il primo passo della riforma costituzionale targata Lega e Cinque Stelle ha incontrato il consenso anche dei partiti autonomisti. Nel servizio l'intervista a Dieter Steger
di Luigina Venturelli

Il 7 febbraio il Senato ha approvato il disegno di legge di riforma costituzionale proposto dalla maggioranza giallo verde. Il taglio del numero dei parlamentari prevede 400 deputati rispetto ai 630 attuali, e 200 senatori invece di 315.
Un'ipotesi che, oltre al sì scontato di Lega e Cinque Stelle, ha incassato anche il voto favorevole di Forza Italia, Fratelli d'Italia e del gruppo Per le Autonomie (Svp, Patt, UV). Secondo quanto promesso da Roberto Calderoli al presidente trentino Fugatti, infatti, le province autonome manterranno la possibilità di eleggere tre senatori ciascuna, e non due, come prevedeva la bozza precedente.
L'apertura di credito della Stella alpina alla maggioranza è però molto prudente.
Ora la riforma passa alla Camera.

					

Potrebbero interessarti anche...


					
						

Altri video da Politica & Istituzioni