Bolzano
23 Gennaio 2021 Aggiornato alle 19:59
Società

Anticipa da sola il giro d'Italia per ottenere più sicurezza per i ciclisti

Ogni 35 ore muore un ciclista sulla strada: bisogna modificare il codice per ottenere protezione e rispetto, dice Paola Gianotti che si è inventata il "Giro di Paola", per sensibilizzare l'opinione pubblica. Percorre tutte le tappe del Giro d'Italia
di servizio Fabio De Ponte; immagini Filippo Pitscheider e Fabrizio Malisan; montaggio Matteo Tiozzo

E' stata la donna più veloce nel giro del mondo sulle due ruote e martedì 28 maggio ha attraversato il Trentino Alto Adige, anticipando di un giorno il giro d'Italia. Se lo sta facendo tutto, tappa per tappa, per propagandare la sua idea di modifica del codice della strada . Vorrebbe fosse introdotto  l'obbligo di almeno un metro e mezzo di distanza per chi sorpassa in auto una bicicletta

					

Potrebbero interessarti anche...


					
						

Altri video da Società