Bolzano
16 Ottobre 2019 Aggiornato alle 17:30
Politica & Istituzioni

Tram, scontro tra assessori sull'attraversamento di Prati di Gries

Lorenzini accusa Gennaccaro di cavalcare il malcontento dei futuri abitanti del quartiere in costruzione, lui la sfida: chiederò che la giunta stralci l'ipotesi di attraversamento dei binari tra le case. La Lega chiede il voto anticipato
di Piergiorgio Veralli

Non è bastato l'incontro chiarificatore di martedì tra il sindaco Caramaschi e l'assessore Gennaccaro. Sul progetto del tram, è scontro sempre più aperto in giunta, tra Gennaccaro e l'assessora all'ambiente e mobilità Marialaura Lorenzini.
Il nodo del contendere è l'ipotesi che la linea del tram attraversi il nuovo quartiere pedonale di Prati di Gries, in fondo a viale Druso. Dalle pagine del quotidiano Alto Adige, Lorenzini accusa Gennaccaro di prendere le distanze dal progetto per cavalcare il malcontento dei residenti in chiave elettorale, ignorando che il Comune e la Provincia in realtà stanno già accogliendo le osservazioni di cooperative e inquilini, lavorando a diverse varianti al tracciato. 
Dai social, Gennaccaro replica accusando Lorenzini - letteralmente - di buttarla in caciara, e annuncia una mossa politica: la richiesta formale che dal piano urbano di mobilità venga cancellata l'opzione del passaggio del tram a Prati di Gries. 
Di queste tensioni approfitta la Lega, che intravede un'altra crepa nella giunta Caramaschi, già alle prese con le annunciate dimissioni del vicesindaco Svp Baur  per la questione areale ferroviario. 
Bolzano non merita una giunta così instabile, scrive il consigliere comunale leghista Luigi Nevola: sarebbe giusto e onesto che si dimettessero tutti e che lasciassero Bolzano libera di andare a nuove elezioni.  
 

					

Potrebbero interessarti anche...


					
						

Altri video da Politica & Istituzioni