Bolzano
23 Luglio 2019 Aggiornato alle 19:44
Turismo

Lago di Braies. Da oggi, 10 luglio, stop alle auto

La misura è stata adottata per ridurre l'inquinamento dei gas di scarico dei veicoli. Dalle 10 alle 15 al lago solo a piedi, in bici o con il bus
di Isabella Cherubini e Sergio Mucci - montaggio Patrick Zelger

Nei giorni di maggior afflusso, nella scorsa stagione estiva, si è arrivati ad una presenza giornaliera di diecimila turisti.  Tanti, troppi, per un eco-sistema così delicato. Da oggi - e durerà fino al 10 settembre -  scatta quindi il piano Braies. Il lago sarà raggiungibile, dalle 10 alle 15, solo con i mezzi pubblici, a piedi o in bicicletta. Il traffico veicolare dovrà fermarsi all'inizio della provinciale che porta al lago o di quella per Braies Vecchia. 
I segnali per avvertire i turisti dello stop alle auto, sono stati sistemati già Rio Pusteria, Valdaora, Prato alla Drava e nella frazione di Dobbiaco Carbonin. 
Un bus navetta collegherà, inoltre, ogni mezz'ora la stazione di Monguelfo Tesido con il lago. Intensificata anche la frequenza delle linea autobus 442 da Villabassa. 
Soddisfatti gli operatori turistici della zona, che però puntano ad arrivare ad uno stop totale per le auto. Per preservare davvero questo paradiso - dicono - serve il numero chiuso. Questa prima misura è un passo avanti, ma non è sufficiente. L'afflusso turistico è ogni anno sempre più alto. 
Tutte le informazioni sulle disposizioni previste dal piano e su come accedere al lago si possono trovare sul sito www.prags.bz

					

Potrebbero interessarti anche...


					
						

Altri video da Turismo