Bolzano
04 Agosto 2020 Aggiornato alle 23:17
Società

A Brunico il raduno dei mezzi storici dei vigili del fuoco

I 55 modelli di Fiat Campagnola immatricolati dal 1953 in poi hanno riempito di storia, colori e sirene la piazza del municipio di Brunico, punto di partenza e di arrivo della festosa giornata di 300 volontari
di Nicola Zanarini, immagini Erwin Flor, montaggio Massimo Vicentini

Secondo raduno provinciale dei mezzi storici dei vigili del fuoco oggi in Val Pusteria.
Cinquantacinque Fiat Campagnola immatricolate dal 1953 in avanti hanno riempito di storia, colori e sirene la piazza del municipio di Brunico, punto di partenza è di arrivo della lunga giornata dei vigili del fuoco a bordo di questi fuoristrada molto vintage, ma ancora perfettamente funzionanti, tanto che alcuni sono ancora in servizio grazie alla loro agilità sulle impervie strade di montagna.
I 55 mezzi storici sono partiti al suono delle sirene con 300 vigili a bordo, alcuni con vestiti e caschi d'epoca.
Dal centro di Brunico su una ciclabike la festosa carovana ha fatto tappa a Campo Tures per un momento conviviale con residenti e turisti incuriositi, anche dalle cisterne d'epoca. Poi i 55 gioielli della meccanica Fiat si sono incolonnati verso Monte Spicco. Nel pomeriggio il rientro alla base a Brunico. 
Tutto questo in occasione del 155.esimo anniversario della fondazione del corpo dei vigili del fuoco di Brunico, il più antico dell'Alto Adige.





Nel servizio l'intervista a Martin Tinkhauser, organizzatore del raduno.

					

Potrebbero interessarti anche...


					
						

Altri video da Società