Bolzano
25 Gennaio 2022 Aggiornato alle 23:36
Cronaca

Chico Forti, nuovi interrogativi da un documentario della Cbs

La video inchiesta verrà proiettata a Trento venerdì 6 settembre. A ormai vent'anni dalla condanna all'ergastolo in Usa, gli amici non si danno per vinti: "È l'ultima occasione per riportarlo a casa". E si spera addirittura in uno "scambio"

Passano gli anni ma la vicenda di Chico Forti continua a fare discutere. 

A riaprire il caso del velista condannato all'ergastolo in Florida è stata, nelle scorse settimane, l'emittente americana Cbs, con uno speciale girato tra Miami, Trento e Roma. Una voce di prestigio, che ha ridato fiato e coraggio ai tanti amici e parenti che continuano a chiedere giustizia. 

La "prima" italiana del documentario si è già svolta a Nago. Promotore il consorzio Cento, di cui Stefano Chelodi è vicepresidente: "Ha fatto emergere alcune prove e situazioni nuove a discolpa che ci hanno veramente colpito; è stato condannato con un processo assolutamente indiziario senza nessuna prova vera"

L'inchiesta del network americana verrà riproiettata a Trento venerdì 6 settembre. E tra i video, ce ne sarà uno del compianto giudice Ferdinando Imposimato, che si era interessato della vicenda, come racconta Gianfranco Tonelli: "A tre giorni dalla sua scomparsa mi ha risposto riconfermando l'innocenza di Chico Forti"

Appuntamento nel palazzo della Regione, dunque, dove si discuterà di possibili scenari. Ancora Chelodi: "Si sente una certa vicinanza delle istituzioni che potrebbero favorire uno scambio tra le due nazioni di persone in carcere, questo potrebbe essere l'obiettivo. Farlo ritornare almeno a casa se non altro".

					

Potrebbero interessarti anche...


					
						

Altri video da Cronaca