Bolzano
15 Settembre 2019 Aggiornato alle 23:38
Economia & Lavoro

Auer: "La bonifica dell'area ex Solland avverrà in piena sicurezza"

Con la società Al Invest gli imprenditori Auer e Ladurner si sono aggiudicati l'area della fabbrica di Sinigo che sarà bonificata. "Nessun rischio per la falda acquifera" assicura Auer. "Gli operai saranno ricollocati" dice il sindaco di Merano Rösch

E' stata una sfida all'ultimo rilancio andata avanti per due ore tra 4 offerenti. Alla fine, con un milione e 750 mila euro, a spuntarla nella gara del 10 settembre è stata la Al Invest degli imprenditori meranesi Lukas Ladurner, a capo della Ladurner spa, e Andreas Auer, amministratore della Erdbau. Una parte del sito industriale sarà destinata allo stoccaggio del materiale derivante dalla bonifica. 

A Sinigo sono in molti a temere la nascita di una discarica pericolosa in una zona già alle prese con l'annoso problema della sua falda acquifera. Auer però assicura: "Il materiale sarà avvolto con una guaina resistente e uno spesso strato di argilla a due metri dalla falda"

Per bonificare l'area bisognerà aspettare la fine dello svuotamento degli impianti dai silani, prevista per l'anno prossimo. Attività a cui stanno lavorando 58 operai Solland a libro paga di Ecocenter. Il sindaco di Merano Paul Rösch assicura che il Comune è già in contatto con alcune aziende pronte ad assumerli una volta terminato il loro contratto con Ecocenter 

Nel servizio le interviste ad Andreas Auer e Paul Rösch

					

Potrebbero interessarti anche...


					
						

Altri video da Economia & Lavoro