Bolzano
22 Gennaio 2020 Aggiornato alle 14:30
Cronaca

Parlano gli artificieri incaricati del disinnesco della bomba

Ospiti in diretta di Buongiorno Regione, il colonnello Gaetano Celestre e il sergente maggiore Francesco Loiodice dell'Esercito italiano spiegano perché è necessario evacuare la popolazione nel raggio di 500 metri
di Maddalena Montecucco

L'ordigno affiorato in piazza Verdi è potenzialmente pericoloso, dice al microfono di Maddalena Montecucco il comandante del secondo reggimento genio guastatori di Trento Gaetano Celestre, ma la barriera protettiva innalzata a ponte Loreto è in grado di attutire l'eventuale impatto della bomba per le persone.
Il sergente maggiore Francesco Loiodice, incaricato di disinnescare le spolette, precisa però che i rischi sono molto limitati e che ha già alle spalle una notevole esperienza di operazioni di disinnesco. 
Una questione particolare: il funzionamento dei cellulari. Non funzioneranno le connessioni dati ( 3G e 4G) perchè il loro funzionamento potrebbe interferire con le operazioni di disinnesco. Continuerà invece a funzionare la tecnologia GSM e dunque si potranno fare le telefonate, anche se potrebbe risultare difficile la ricezione.

					

Potrebbero interessarti anche...


					
						

Altri video da Cronaca