Bolzano
15 Luglio 2020 Aggiornato alle 13:27
Cronaca

Evacuazione bomba, c'è chi non vuole lasciare incustodita casa

Domenica 4mila persone che vivono nella zona rossa dovranno lasciare le loro abitazione. A prevenire eventuali episodi di sciacallaggio, oltre 20 pattuglie di polizia, carabinieri e guardia di finanza.
di Luigi Grella

Intorno alla bomba Anm 64 gli uomini dell'esercito continuano a costruire barriere protettive, in attesa  dell'intervento degli artificieri del genio guastatori di Trento. Domenica, i 4mila bolzanini che abitano a meno di 500 metri dalla bomba dovranno lasciare casa entro le 8,30. I più restii sembrano gli  anziani, chi ha animali domestici, o comunque chi per noi intende le proprie cose incustodite. 
Nel video l'appello del comandante della polizia locale di Bolzano, Sergio Ronchetti.
Evacuazione anche per gli alberghi ricompresi nella zona rossa. L'hotel Laurin per esempio trasferirà gli ospiti in una struttura gemella e si è dotato di un piano di sicurezza. Nel video l'intervista al direttore dell'albergo, Roland Margesin.
A prevenire eventuali episodi di sciacallaggio, oltre 20 pattuglie di polizia, carabinieri e guardia di finanza. La sicurezza in zona gialla, cioè nel raggio di 1830 metri dalla bomba e all'interno della quale vivono 60mila persone che dovranno restare in casa durante la rimozione dell'ordigno, sarà affidata invece alla polizia locale coadiuvata dalla protezione civile.

Cliccare qui per gli aggiornamenti forniti dal Comune di Bolzano
 

					

Potrebbero interessarti anche...


					
						

Altri video da Cronaca