Bolzano
17 Novembre 2019 Aggiornato alle 12:38
Salute

Anoressia, bulimia: i disturbi alimentari colpiscono 500 persone ogni anno

In Alto Adige il tema è al centro di una due giorni di confronto tra specialisti a Bolzano. Si celebrano così i 25 anni di Infes

Il più diffuso è l’anoressia: disturbo alimentare che porta al rifiuto del cibo e che può avere esito letale. Ma ve ne sono molti altri: la bulimia, ad esempio, che al contrario porta a consumare molto più cibo di quanto serva all’organismo. Sono patologie che richiedono interventi coordinati di diversi specialisti: dietologi, internisti, psicologi e, nei casi più gravi, anche psichiatri.
Su queste tematiche ci si è confrontati in una due giorni di lavori a Castel Mareccio, per iniziativa di Raffaela Vanzetta, animatrice 25 anni fa del Centro per i disturbi del comportamento alimentare, a Bolzano. In particolare sono stati presentati metodi e protocolli adottati in Alto Adige, Trentino e Tirolo.
Tra gli intervenuti Markus Markart, primario di pediatria all’ospedale di Bressanone, Aldo Genovese, neurologo a Trento, e Ettore Corradi, dietologo di Milano.
 

					

Potrebbero interessarti anche...


					
						

Altri video da Salute