Bolzano
12 Dicembre 2019 Aggiornato alle 19:48
Cronaca

Un giovane in carrozzina: "Io insultato dal conducente dell'autobus"

La denuncia di un 33enne, che annuncia una querela. La Sasa: "Un episodio isolato"
di Fabio De Ponte; immagini di Paolo Tommasini; montaggio di Georg Psenner

"Levati che ti ammazzo". Claudio Palmulli ha 33 anni. E' in sedia a rotelle e racconta di essersi sentito rispondere così, martedì sera, da un conducente di un autobus della Sasa. Era a bordo e aveva prenotato la fermata. L'autista invece si è dimenticato di fermarsi, e - racconta - dopo le sue proteste, invece di scusarsi, lo ha minacciato. Così lui ha denunciato la vicenda sui social, ha annunciato una querela e ha scritto alla Sasa. La quale parla di un "episodio singolo" e isolato.

La scintilla che ha innescato lo scontro è una caratteristica del mezzo: quando un disabile prenotata la fermata, l'autista non vede una spia specifica, che gli dica che deve andare ad aprire la pedana. Ma quella comune, che vale per tutti i passeggeri.
Proprio su questo lo stesso Palmulli - che ha un blog in cui si occupa dei diritti dei disabili e che ha scritto anche un libro sull'argomento - aveva già avuto un incontro con la Sasa a settembre. Le vecchie pedane, automatiche, tendono infatti a bloccarsi, appena si accumula dello sporco.
Nel servizio le interviste a Claudio Palmulli e al presidente della Sasa, Francesco Morandi

					

Potrebbero interessarti anche...


					
						

Altri video da Cronaca