Bolzano
12 Dicembre 2019 Aggiornato alle 19:48
Società

Un dossier delle competenze per servizi volontari di qualità

"Volontariato, una marcia in più". E' il titolo del progetto presentato a Bolzano dalla Federazione per il Sociale e la Sanità. "Un incentivo anche per l'impegno nelle associazioni" spiega Simonetta Terzariol
di Luigina Venturelli, immagini di Dieter Verdross, montaggio di Marco De Pasquale

Chi sceglie di fare il volontario deve sapere bene che cosa fare. Vigili del fuoco, persone impegnate nell'assistenza di malati ed anziani, operatori della Croce bianca: ad ognuno di loro sono richieste competenze specifiche.
Per farle acquisire, le associazioni di volontariato investono sempre di più in formazione ed aggiornamento.
E per riconoscerle, la Federazione per il Sociale e la Sanità - insieme a 30 associazioni delle province di Bolzano e Belluno - ha avviato nel 2018 un progetto pilota con interviste a campione, scambio di buone pratiche, e accompagnamento sperimentale dei volontari.
L'obiettivo è elaborare un modello di documentazione delle competenze simile a quello realizzato in Europa con lo European Youth Pass. Lo prenderà anche Jennifer Friesen, in questi giorni impegnata al mercatino solidale di Bolzano, al termine del suo anno d'impegno nell'assistenza profughi insieme all'associazione Volontarius.
Il modello locale, però, si vorrebbe valido anche per le persone adulte con un impegno costante ma diluito nel tempo.

					

Potrebbero interessarti anche...


					
						

Altri video da Società