Bolzano
23 Aprile 2021 Aggiornato alle 19:40
Scuola

Pugliese (Uil): "Aumento dei contagi nelle scuole, lezioni a rischio"

Marco Pugliese di Uil scuola teme che se aumentano i contagi tra i docenti alla lunga si farà fatica trovare i supplenti. "In Alto Adige quest'anno si poteva iniziare più tardi come nel resto d'Italia rinunciando alla settimana sharm"
di Diana Benedetti, montaggio Alessio Deluca

"Dopo tutti questi mesi a casa, per i docenti era fondamentale iniziare l'anno scolastico in presenza" precisa Marco Pugliese della Uil che sottolinea: "Gli insegnati sono molto contenti di essere tornati in classe".
Ma con l'aumento dei casi positivi nelle scuole e delle quarantene la continuità didattica potrebbe non essere garantita. "Nel caso venissero contagiati più docenti costretti a rimanere isolamento alla lunga sarà difficile reperire i supplenti", spiega. 

A neanche due settimane dall'inizio delle lezioni alcune scuole sono chiuse già da venerdì scorso per le elezioni e il referendum. Le richieste del sindacato di trovare altri spazi per il voto non sono state ascoltate. Ma c'è dell'altro, aggiunge Pugliese: "Alcuni colleghi mi hanno detto che in questi giorni hanno organizzato delle gite, ma non mi pare il caso in questo periodo".

A fine ottobre le scuole altoatesine si fermeranno di nuovo per la cosiddetta "Settimana Sharm". Secondo Pugliese, in quest'anno molto particolare, il calendario scolastico avrebbe dovuto allinearsi a quello del resto d'Italia, dove le scuole sono iniziate il 14 settembre, rinunciando a chiudere gli istituti tra le fine di ottobre e l'inizio di novembre. 


 

					

Potrebbero interessarti anche...


					
						

Altri video da Scuola