Bolzano
21 Settembre 2021 Aggiornato alle 23:50
Trasporti & Viabilità

A22, l'area di sosta Sadobre diventa un centro servizi per l'autotrasporto

Conclusi i lavori di ristrutturazione da oltre 3 milioni e 200 mila euro. Nel 2020 l'Autostrada del Brennero ha investito 56 milioni in manutenzione, nonostante un calo del traffico del 27% a causa del lockdown
di Luigina Venturelli, immagini di Filippo Pitscheider, montaggio di Mirco Tenan

Un'area di sosta indispensabile per gestire il passaggio dei mezzi pesanti ed evitare le code sulla carreggiata autostradale alla barriera di Vipiteno, soprattutto durante i blocchi al traffico decisi dall'Austria al confine del Brennero. Dopo i lavori di ristrutturazione da oltre 3 milioni e 200mila euro, però, la Sadobre diventa anche un'area di servizi d'alto livello.
Circuito doganale, case di spedizione, impianto anti-ghiaccio, distributore anche ad energie sostenibili, ed un centro polifunzionale che offre docce e servizi igienici di qualità, lavatrici, un ristorante, un market, uffici e magazzini.
Abbastanza, secondo Carlo Costa, direttore tecnico generale di A22 , da condizionare i tragitti scelti dagli autisti dei tir.
Un'opera di riqualificazione che si aggiunge agli oltre 56 milioni di euro investiti in manutenzione dall'Autostrada del Brennero nel corso del 2020. Un anno difficile, che nei mesi del lockdown ha portato al crollo verticale del traffico leggero, e che sul bilancio di fine anno di A22 peserà con una perdita di fatturato stimata dall'a.d. Diego Cattoni tra gli 80 e i 100 milioni di euro.
 

					

Potrebbero interessarti anche...


					
						

Altri video da Trasporti & Viabilità