Bolzano
12 Maggio 2021 Aggiornato alle 19:39
Arte & Cultura

Giornata della lingua madre, dilemma fra tradizione e multilinguismo

La ricorrenza che si celebra domani coincide con l'imminente uscita del romanzo di Maddalena Fingerle, intitolato proprio "Lingua Madre". L'opera, che ha vinto il Premio Calvino 2020, arriverà nelle librerie il 18 marzo per la Italo Svevo Edizioni
di Cinzia Berardi, Werner Sperandio

Ogni anno la Giornata della lingua madre - istituita oltre 20 anni fa dall'Unesco - ci invita a preservare il linguaggio appreso nei primi anni di vita, quello legato agli affetti e alla famiglia: ma senza dimenticare che oggi, per vivere nel mondo, bisogna andare oltre la propria comunità, imparare nuovi codici di comunicazione.
Una sfida che gli altoatesini affrontano ogni giorno, in un continuo oscillare tra tedesco e italiano, come ci racconta Maddalena Fingerle in un romanzo intitolato proprio "Lingua Madre" .    
Vincitore lo scorso giugno del premio Italo Calvino, il più ambito per gli scrittori esordienti, "Lingua Madre" sarà in libreria il 18 marzo. 
E in occasione della Giornata che si celebra domani, l'Unione dei ladini della Val Gardena ha lanciato sui social una serie di video che invitano a tutelare parole e modi di dire della lingua ladina. 

					

Potrebbero interessarti anche...


					
						

Altri video da Arte & Cultura