Bolzano
18 Giugno 2021 Aggiornato alle 19:17
Ambiente

Pipistrelli, insoliti ospiti sotto il tetto del duomo di Bressanone

Sono animali utili e in Alto Adige non portano alcun coronavirus pericoloso. Costruito un divisorio di legno per evitare che vengano danneggiati gli affreschi della chiesa

I tetti delle chiese non sembrerebbero il luogo ideale per ospitare una colonia di pipistrelli, animali che la tradizione popolare considera associati a diavoli e streghe. Eppure in Alto Adige sono invece la casa preferita di questi mammiferi volanti.
E invece una colonia è ospitata sotto il tetto del duomo di Bressanone. Colonia che ha una notevole particolarità, essendo formata da due specie diverse, pipistrelli vespertili piccoli e grandi, questi ultimi con circa 40 centimetri di apertura alare. Stanno così vicini per non disperdere il calore. A causa della primavera fredda i piccoli sono in ritardo, ma nasceranno presto, spiega la biologa Eva Ladurner. 
I pipistrelli sono animali utili, che si nutrono di insetti dannosi. La loro cattiva reputazione è stata peggiorata dall'accusa di essere vettori del Covid-19, ma in Alto Adige non c'è questo pericolo. 
Il problema degli affreschi è stato risolto frapponendo tra tetto e sottotetto un pavimento di legno costato 35.000, finanziato in gran parte dalla provincia, ha detto Ulrich Fistill decano del duomo della città vescovile. Nello spirito di San Francesco gli animali sono i benvenuti. Lo ha scoperto anche una famiglia di codirossi che ha nidificato accanto al portone della chiesa.

 

					

Potrebbero interessarti anche...


					
						

Altri video da Ambiente