Bolzano
03 Dicembre 2021 Aggiornato alle 13:14
Turismo

Vacanze tra arte e spiritualità a Selva Gardena

Villa Capriolo, gestita dai gesuiti di Milano, ospita da molti anni giovani e famiglie in cerca di una vacanza alternativa. I laboratori di arte, musica e teatro sono occasioni di riflessione su di sé dopo la ferita della pandemia
di Floriana Gavazzi, montaggio di Mirco Tenan


La vacanza come occasione di rigenerazione spirituale. E' la proposta estiva di Villa Capriolo, sopra Selva Gardena. 
Questa settimana sono ospiti giovani dai 19 ai 35 anni. La loro giornata inizia con un momento di interiorità, una meditazione guidata in cappella o, per chi preferisce un percorso non religioso, in salone. 
Quest'anno, ci ha spiegato il direttore padre Beppe Lavelli, il tema è quello della ferita come apertura da cui entra la luce. La pandemia ha inferto una ferita a tutti noi, la luce può arrivare dalla bellezza. I 22 ragazzi, arrivati da tutta Italia, la sperimentano nei laboratori di arte, musica e teatro. 
Un murale di Banksy dipinto sul muro che divide Israele e Palestina è di ispirazione per una ricerca interiore. 
Il salmo 8 è stato musicato per esaltarne il contenuto poetico.
E le potenzialità espressive del teatro sono amplificate dall'uso delle maschere. 

					

Potrebbero interessarti anche...


					
						

Altri video da Turismo