Bolzano
08 Dicembre 2021 Aggiornato alle 17:26
Economia & Lavoro

Green Pass nelle aziende, pochi controlli e sospetto di infrazioni

Ispettorato del lavoro e polizia locale non hanno forze sufficienti a estendere i controlli. Rispetto al numero di lavoratori non vaccinati (circa 40.000) i tamponi sono in numero inferiore a quanti dovrebbero essere
di Floriana Gavazzi, immagini Erwin Flor, montaggio Ivan Todesco

Secondo gli ultimi calcoli sono circa 40.000 i lavoratori altoatesini non vaccinati. Visto che hanno bisogno di un tampone ogni 48 ore, dovrebbero venire effettuati circa 20.000 tamponi al giorno. Invece ieri sono stati 15.000. I conti non tornano. 

Dati certi non ce ne sono, ma l'ipotesi è che parecchi lavoratori privi di Green Pass riescano a sfuggire ai controlli, soprattutto se lavorano come liberi professionisti o in aziende individuali.
 
Sono i datori di lavoro i responsabili dei controlli sul possesso del Green Pass da parte dei loro dipendenti. Ma chi controlla i datori di lavoro? In teoria l'ispettorato del lavoro che però è già gravato da molti compiti, come spiega nel servizio il direttore dell'ufficio provinciale Sieghard Flader.

I controlli nelle aziende possono venire effettuati anche dalla polizia municipale. Ma a Bressanone, ad esempio, non ci sono agenti a sufficienza, come spiega il sostituto comandante della polizia locale Gernot Wieland, e si interviene solo se c'è una specifica segnalazione. 

					

Potrebbero interessarti anche...


					
						

Altri video da Economia & Lavoro