Bolzano
08 Dicembre 2021 Aggiornato alle 16:27
Salute

Primo lunedì col green pass, bene aziende, trasporti e nettezza urbana

Circa 3900 i test effettuati la domenica nelle farmacie, secondo l'assessore alla salute Widmann. Pochi i disagi nelle piccole e medie imprese. Gli artigiani chiedono tamponi fino a tarda sera. Nelle grandi aziende test a pagamento
di Diana Benedetti, montaggio Ivan Todesco

Sono 40.000 le dipendenti e i dipendenti in Alto Adige che oggi, lunedì 18 ottobre, si sono recati al lavoro, secondo la Provincia. Ma nonostante le lunghe code davanti alle farmacie che hanno richiesto in alcuni casi persino l'intervento delle forze dell'ordine, l'assessore alla sanità Widmann precisa: "La domenica solo 3900 persone si sono testate in tutte le farmacie del territorio, resta da capire cosa abbiano fatto coloro che non si sono vaccinati e che avevano bisogno del green pass". Solo nei prossimi giorni sarà possibile sapere quanti di questi hanno chiesto congedi o si sono messi in malattia perché senza green pass.

Intanto le piccole e medie imprese hanno retto all'impatto dell'inizio della settimana. Gli artigiani, però, chiedono che farmacie e centri garantiscano tamponi fino a tarda sera per tutti i lavoratori. Anche secondo Assoimprendori lasciare manodopera a casa perché non riesce a testarsi è impensabile. Motivo per cui nelle grandi aziende i dipendenti verranno testati, ma dovranno pagarsi il tampone. 

Pochissimi i disagi e disservizi, sia nel trasporto pubblico, sia nella nettezza urbana. 

Nel servizio le interviste a Thomas Widmann, assessore provinciale alla sanità, Claudio Corrarati, presidente di Cna e Heiner Oberrauch, presidente di Assoimprenditori

 

					

Potrebbero interessarti anche...


					
						

Altri video da Salute