Bolzano
19 Ottobre 2021 Aggiornato alle 23:20
Politica & Istituzioni

Consiglio Regionale, via libera alla riforma previdenziale

Anche lavoratori autonomi e collaboratori domestici potranno accedere ai contributi previdenziali per assistere i familiari non autosufficienti, o per accudire i figli fino ai tre anni di età. Le pratiche saranno più snelle e le erogazioni più veloci
di Simona Peluso, montaggio di Fabrizio Federici

Pratiche più snelle e veloci, per una platea sempre più ampia: con un voto quasi unanime, 54 sì e 3 astensioni, il consiglio regionale ha dato il via libera al disegno di legge che modifica il cosiddetto pacchetto famiglia e previdenza sociale del 2005.

La riforma, molto tecnica, riguarda i primi due articoli, che regolano i contributi previdenziali erogati dalla Regione in favore di coloro che si assentano dal lavoro per assistere i familiari non autosufficienti, o per accudire i figli fino al terzo anno di età. Da ora potranno accedervi anche i collaboratori domestici e i lavoratori autonomi. Sarà più semplice fare richiesta e i tempi di erogazione saranno più rapidi. 

Una misura accolta con favore anche dalle opposizioni, che segnalano però qualche punto da migliorare, specie sul fronte pari opportunità; sembrerebbe sparire, ad esempio, la possibilità di prolungare per tre mesi l'erogazione di questi contributi nei casi in cui anche il padre usufruisca del congedo parentale. Segnalate anche disparità tra settore pubblico e privato; la giunta si è impegnata a muoversi su questi fronti, nei limiti delle sue competenze. Per il primo anno, intanto, sono stati stanziati 2 milioni e 300mila euro.

La gestione amministrativa sarà in capo alle due province con meno vincoli rispetto ai controlli dell'INPS, che spesso si basavano su dati non aggiornati.

Nel servizio le interviste al vicepresidente del Consiglio Regionale Arno Kompatscher e a Riccardo dello Sbarba, del gruppo consiliare dei Verdi, all'opposizione.

					

Potrebbero interessarti anche...


					
						

Altri video da Politica & Istituzioni