Bolzano
27 Gennaio 2022 Aggiornato alle 16:24
Politica & Istituzioni

Pd altoatesino, al congresso con il commissario

Il segretario nazionale Enrico Letta ha nominato Carlo Bettio dopo irregolarità formali nella procedura congressuale. Per la segreteria provinciale correranno l'uscente Alessandro Huber e il medico in pensione Elio Dellantonio
di Luigina Venturelli

Il Partito Democratico altoatesino si avvia a congresso con due sfidanti già annunciati: l'attuale segretario provinciale Alessandro Huber e l'esponente della minoranza Elio Dellantonio.

Scontro politico e generazionale, 34enne di area centrista l'uno, medico in pensione con tradizione di sinistra l'altro. Ma anche scontro di regole e cavilli giuridici, con una procedura congressuale tutta da rifare, che il segretario nazionale del Pd Enrico Letta ha affidato a un commissario ad acta, il padovano Carlo Bettio, dopo la presentazione di due ricorsi, per alcune irregolarità formali, da parte di Uwe Staffler e dello stesso Dellantonio.

Annullata la convocazione di dicembre, con Huber unico candidato, il congresso dovrebbe tenersi entro il 28 febbraio, pandemia permettendo, visto che i 400 altoatesini con tessera del Pd in tasca, per esprimersi, dovranno recarsi fisicamente al seggio.

Il segretario uscente ammette l'errore procedurale e si dice sereno sull'arrivo del commissario e sulla candidatura dello sfidante, che è positiva in quanto offre agli elettori la possibilità di scegliere tra due alternative.



 

					

Potrebbero interessarti anche...


					
						

Altri video da Politica & Istituzioni