Bolzano
27 Gennaio 2022 Aggiornato alle 16:24
Scuola

Treno della memoria Bolzano-Auschwitz, aperte le iscrizioni per 164 posti

Il viaggio della memoria, organizzato da Agjd, Arci e Deina con il supporto della provincia, si farà ad aprile in pullman, per maggior sicurezza anti contagio. Il presidente Deina, Michele Dalla Serra: "Sarà un'esperienza vera, non digitale"
di Luigina Venturelli, montaggio di Christof Glira

Camminare con i propri piedi nei luoghi che hanno ospitato gli eventi più tragici della storia europea, vedere con i propri occhi i campi di Auschwitz e Birkenau, teatro dello sterminio di 6 milioni di ebrei. Un viaggio di crescita personale che, dopo l'edizione digitale del 2021, torna ad essere un'occasione di esperienza reale per 164 ragazze e ragazzi altoatesini. Il treno della memoria - organizzato da Agjd, Arci e Deina con il supporto della provincia di Bolzano - partirà ad aprile invece che a gennaio e, per maggior sicurezza anti contagio, sarà sostituito da pullman. Ma resterà uguale la sua forza evocativa che in questi dieci anni ha cambiato la vita a centinaia di giovani, nuovi testimoni della storia.
Un viaggio nella storia tanto più importante oggi - sottolinea Michele Dalla Serra, presidente Deina Alto Adige - per essere consapevoli e smascherare i vergognosi tentativi di accostare quanto accaduto 80 anni fa all'attualità della pandemia.

					

Potrebbero interessarti anche...


					
						

Altri video da Scuola