Cresce tra i più giovani la consapevolezza dei rischi in rete

In occasione della giornata internazionale per la sicurezza sul web, corso di formazione online per 800 studenti della provincia di Bolzano: che cosa sono le fake news e come verificare l'attendibilità dei siti

Generazioni sempre più connesse ma sempre più consapevoli dei rischi che si corrono sul web. La giornata mondiale per la sicurezza in rete diventa l'occasione per fare il punto su quanto bambini e ragazzi siano in possesso delle conoscenze necessarie per navigare nel mare di informazioni vere o presunte che si trovano su social e siti internet.
Che cos'è il click baiting? Che cos'è una fake news e perchè viene creata? Come verificare l'attendibilità di un sito?
Nel corso online organizzato dai formatori di Data Ninja - 800 studenti collegati da tutta la provincia - anche gli allievi di quinta della primaria Manzoni di Bolzano si mostrano attrezzati, veri nativi digitali. Ma la formazione non è mai troppa.
Secondo una ricerca commissionata dal ministero dell'istruzione, l'allentamento delle misure anti contagio ha ridimensionato il tempo trascorso online rispetto all'anno scorso: è scesa dal 59 al 42 la percentuale di chi si collega dalle 5 alle 10 ore al giorno, e dal 18 al 12 quella dei ragazzi che dicono di stare sempre connessi. 

Nel servizio sono intervistati Nicola Bruno, formatore di Data Ninja, e Vincenzo Gullotta, sovrintendente provinciale alla scuola in lingua italiana.