Bolzano
26 Maggio 2022 Aggiornato alle 17:45
Spettacolo

Tutto pronto per la Corrida, spettacolo di beneficenza

Lo spettacolo, che torna dopo due anni di stop a causa della pandemia, serve a raccogliere fondi per l'associazione Chernobyl
di Sergio Mucci montaggio riprese Filippo PItscheider Diego Platter

L'ultima edizione della Corrida risale al 2019.
Poi tutto si fermò, a causa della pandemia. 
Ora la macchina organizzativa dell'associazione Chernobyl riprende a marciare, anche se, purtroppo, non a pieno regime. 
Tutto bloccato, insomma. Impossibile, per ora, far arrivare i bimbi bielorussi in Italia.
Sono in corso trattative fra il ministero degli esteri italiano e quello bielorusso per trovare una soluzione che consenta il trasferimento, in tutta sicurezza, dei piccoli in Italia. 
Negli anni sono state diverse migliaia gli adolescenti bielorussi ospitati da famiglie altoatesine.
Ora l'inaspettato stop, dovuto alla guerra.
Un'attesa che coinvolge direttamente anche Sara Endrizzi, presidente dell'associazione e il marito Massimiliano, che, nella loro casa di Laives, hanno ospitato a più riprese 5 bambine e bambini, ormai cresciuti. 
L'associazione Chernobyl ha dato la propria disponibiltà, inoltre, ad ospitare anche minori dall'Ucraina. 
Anche se, in questo caso, le pratiche sono ancora più complesse.
Intanto l'associazione si porta avanti con il lavoro. Lo spettacolo di domenica, alle ore 15 e 30, alla Haus der Kultur, è un momento fondamentale per la raccolta di fondi.
Nel servizio l'intervista con la presidente dell'associazione, Sara Endrizzi. 

					

Potrebbero interessarti anche...


					
						

Altri video da Spettacolo