Bolzano
04 Luglio 2022 Aggiornato alle 15:39
Politica & Istituzioni

Firmata l'intesa per la cessione di nove aree o edifici militari dismessi

Presenti il Ministro della difesa Guerini, i vertici del demanio e della Provincia di Bolzano. Saranno i Comuni a decidere la destinazione delle aree dismesse di militari. Al cimitero di San Giacomo incontro con il ministro rumeno Dinu
di Lucio Giudiceandrea, riprese Filippo Pitscheider; montaggio Michele Porrino

L'intesa aggiorna il patto in vigore dal 2007: il Ministero della difesa cede aree o edifici dismessi; la Provincia in cambio realizza alloggi per l'esercito e altri lavori. Ottimo esempio di collaborazione, dice Lorenzo Guerini, Ministro della Difesa.
La caserma Rossi di Merano è uno dei nove beni ceduti.
Cosa sorgerà al suo posto? Il Comune e altri si sono già fatti avanti, fa notare il sindaco Dario Dal Medico. 
Il presidente della giunta, Arno Kompatscher, almeno un principio lo fissa: devono essere i Comuni a stabilire le destinazioni delle aree dismesse dai militari.
Ci sono già diversi progetti realizzati nel quadro di questo accordo avviato ormai 15 anni fa. Ad esempio gli alloggi per militari in via Resia, abitati già da alcuni mesi e oggi inaugurati dal Ministro. 
Al cimitero militare di San Giacomo, infine, Guerini ha incontrato e il suo omologo rumeno Vasile Dincu.
Occasione per ricordare l'amicizia e ribadire la collaborazione militare tra i due paesi.

					

Potrebbero interessarti anche...


					
						

Altri video da Politica & Istituzioni