Bolzano
04 Luglio 2022 Aggiornato alle 15:39
Scienza & Tecnologie

Al Geoparc Bletterbach sul sentiero dei Sauri

Sette le stazioni nel parco. Un percorso interattivo e didattico tra Permiano e Triassico che termina con una terrazza panoramica. Costo: 345.000 euro, finanziati per il 70% dalla Provincia
di Cinzia Berardi, montaggio Paolo Morato

Sette stazioni interattive nel cuore del Bletterbach, il più piccolo dei nove sistemi in cui sono suddivise le Dolomiti Unesco. Un percorso didattico tra il Permiano e il Triassico che culmina in una terrazza panoramica. In alto i 2.300 metri del Corno Bianco, in basso il canyon che nei sei mesi di apertura attira 60 mila visitatori.    

Costato 345 mila euro, per il 70 per cento finanziati dalla Provincia, il sentiero è breve, facile e alla portata di tutti. I più sportivi lo apprezzeranno invece in caso di maltempo, quando la gola del Bletterbach si gonfia improvvisamente d'acqua.  

Lo sviluppo del Geoparc non si ferma qui: in programma c'è l'ampliamento del centro visitatori, concepito nel 2009 per accogliere un terzo degli ospiti attuali. 

Nel servizio le interviste a Peter Daldos, presidente del Geoparc Bletterbach e a Christof Matzneller, sindaco di Aldino. 

					

Potrebbero interessarti anche...


					
						

Altri video da Scienza & Tecnologie