Bolzano
04 Luglio 2022 Aggiornato alle 17:52
Arte & Cultura

Omaggio a Walter Pichler

Nel decimo anniversario della morte, il Museion di Bolzano commemora Walter Pichler. In mostra fino al 4 settembre le visioni architettoniche dell'artista che sognava di tornare in Val d'Ega
di Cinzia Berardi - montaggio: Ares Regaiolli

All'origine dell'opera di Walter Pichler c'è l'abbandono della terra d'origine a soli cinque anni, quando si trasferì con la famiglia in Austria nel periodo delle Opzioni.  
Poi gli studi all'Università di arti applicate di Vienna e una carriera internazionale all'incrocio tra scultura e architettura.  
Come raccontano i suoi disegni, la nostalgia prese la forma di una casa dal tetto in vetro, a picco sulla gola dell'Eggenbach. 
Anni dopo il suo sogno in Val d'Ega si realizzò, ma su un terreno dei cugini, accanto alla fucina appartenuta al nonno. 
Durante la mostra, la casa di Pichler sarà visitabile grazie a una navetta in partenza dal Museion

Nel servizio è intervistato Andreas Hapkemeyer, curatore della mostra.

					

Potrebbero interessarti anche...


					
						

Altri video da Arte & Cultura