Bolzano
03 Ottobre 2022 Aggiornato alle 18:44
Economia & Lavoro

Rincari del 300% sulle bollette dei commercianti: "Senza aiuti chiudiamo"

Protesta dell'Unione Commercio davanti al Consiglio provinciale per denunciare la pesante situazione legata ai rincari di luce e gas. Chiesto l'intervento della Provincia
di Valentina Leone, montaggio Mirko Tenan

I numeri, nella loro freddezza, non lasciano spazio a dubbi: anche per le aziende altoatesine si prospetta un autunno nero. 
Qualche esempio: una gastronomia di Brunico che nel 2021 pagava 4.000 euro al mese di luce, quest'anno si è vista recapitare una fattura da 12.000 euro. Moltiplicato per 12 mesi, vuol dire aumenti per quasi 100.000 euro all'anno.
Il panificio Lemayr per il periodo agosto-settembre dello scorso anno si attestava sui 40.000 euro, ma adesso, per lo stesso bimestre, ne deve sborsare 120.000. 
Numeri che hanno spinto i rappresentanti dell'Unione Commercio a darsi appuntamento davanti al Consiglio provinciale per lanciare un allarme e chiedere sostegno finanziario alla Provincia
Qualche attività, conferma anche il direttore dell'associazione, Bernhard Hilpold, chiuderà temporaneamente. Altre invece passeranno al razionamento della produzione:
Paradossalmente non si taglierà sui lavoratori, invece, anche perché c'è forte carenza di manodopera a fronte di una domanda di beni particolarmente alta.

					

Potrebbero interessarti anche...


					
						

Altri video da Economia & Lavoro