SASA annuncia 370 nuovi autobus extraurbani. Ma sono Diesel

L'Alto Adige sostituirà quest'anno metà della sua flotta di autobus extraurbani. I mezzi saranno Diesel: è lunga la strada verso gli obiettivi del Klimaplan

La provincia ha annunciato l'arrivo quest'anno di 370 nuovi autobus extraurbani. Sostituiranno metà della flotta in Alto Adige. Si tratta però di mezzi a diesel e non a zero emissioni. 
La scelta va nella direzione opposta rispetto alle indicazioni - commissionate dalla provincia stessa - ed elaborate da Eurac Research.
Per raggiungere gli obiettivi climatici molto ambiziosi che l'Alto Adige si è fissato per il 2030 nell'ambito del Klimaplan l'indicazione al capitolo trasporti pubblici è evitare fin da subito di acquistare autobus con motore a combustione interna e sostituire l'intera flotta con mezzi a zero emissioni. 
Ma la scelta, spiega il direttore di ripartizione trasporti della provincia è stata obbligata: al momento di fare la gara non c'erano sul mercato mezzi adeguati. Ora ci sono e in futuro si prenderanno in considerazione, spiega Vallazza, ma questa gara andava fatta senza aspettare. 
Intanto si parte dalle città. In arrivo grazie al PNRR dieci mezzi a zero emissioni per tragitti urbani e semi urbani, in particolare verso l'Oltradige. Veicoli che sostituiranno man mano tutti i mezzi a diesel urbani.

Nel servizio è intervistato Martin Vallazza, direttore ripartizione trasporti della provincia.