Calabria
13 Agosto 2022 Aggiornato alle 23:11
Cronaca

Maxi sequestro della Guardia di Finanza a un imprenditore reggino

Si tratta di beni mobili e immobili del valore di oltre 3,5 milioni di euro. L'uomo è titolare di un'azienda che si occupa di commercio carburanti.
Credits © Guardia di Finanza Reggio Calabria I controlli della Guardia di Finanza
I controlli della Guardia di Finanza
Il provvedimento di sequestro è stato disposto dalla procura di Reggio, nell'ambito dell'operazione "Andrea Doria". Le indagini hanno consentito di scoprire l’esistenza di una struttura organizzata, attiva nel commercio di prodotti petroliferi, che attraverso un meccanismo collaudato avrebbe sistematicamente evaso le imposte, in modo fraudolento, con il supporto di un commercialista campano.
L'imprenditore, destinatario del provvedimento di sequestro, era stato rinviato a giudizio con le accuse di associazione per delinquere finalizzata alla commissione di delitti contro il patrimonio e trasferimento fraudolento di valori, aggravato dalla finalità di agevolare l’attività della cosca Labate di Reggio Calabria.
Tra i beni sequestrati ci sono anche 2 milioni di euro, in contanti, nascosti in un garage.

					

Potrebbero interessarti anche...


					

Altri articoli da Cronaca