SENTENZA STORICA

Cannabis terapeutica, Cristian Filippo assolto dal Tribunale di Paola

Il giovane aveva coltivato due piantine per curarsi dalla fibromialgia ma era stato arrestato. Ha portato avanti la sua battaglia anche grazie all'associazione "Meglio Legale"

Cannabis terapeutica, Cristian Filippo assolto dal Tribunale di Paola
Download (File - 1 KB)
Il Tribunale di Paola nell'udienza che si è tenuta oggi, 22 settembre, ha assolto Cristian Filippo, arrestato all'inizio di giugno 2019, perché aveva coltivato 2 piantine con le quali ricavava la sostanza utile ad attenuare i dolori della sua malattia cronica.

Il giovane rischiava fino a sei anni di carcere nonostante - come affermato nel corso dell’ultima udienza dal medico che lo aveva in cura - la terapia a base di cannabis fosse per lui una necessità, data la sua patologia

Per tre anni ha portato avanti la sua battaglia davanti al Tribunale, seguito dall’associazione "Meglio Legale", che gli ha offerto assistenza legale tramite il lavoro dell’avvocato Gianmichele Bosco, del Foro di Catanzaro. E ha dichiarato più volte di aver iniziato una piccola coltivazione domestica perché non riusciva a ottenere il trattamento tramite il Sistema Sanitario Regionale. 

Infatti, la Calabria è una delle tre regioni che non hanno recepito le direttive del Ministero della Salute per la cannabis terapeutica. In Consiglio Regionale, peraltro, giace un testo bipartisan che non è ancora passato.